Paolo IV: La tortura come rigoroso esame

 

[Paolo IV all’inquisizione] “attribuì il crudele diritto di applicare la tortura indicata in genere con il subdolo termine di “rigoroso esame” […] per costringere a comunicare i nomi dei complici. Non teneva alcun conto della posizione sociale delle persone; trascinò di fronte a questo tribunale i più illustri baroni. Fece gettare in carcere cardinali come Morone e Foscherari, dei quali in un primo tempo ci si era serviti persino per esaminare il contenuto dei libri importanti, per esempio degli esercizi spirituali di Ignazio, perché ora gli erano venuti dei dubbi sulla loro ortodossia”.

Leopold Von Ranke, Storia dei papi

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *