La giustificazione della pena di morte per gli eretici secondo San Tommaso

“Gli eretici meritano non solamente di venire separati dalla Chiesa mediante la scomunica bensì di venire ancora scissi dal mondo mediante la morte. Poiché il corrompere la Fede, la quale rivitalizza l’anima, è una questione assai più grave rispetto al forgiare danaro, il quale sostiene la vita temporale. Laonde, attesoché i forgiatori di danaro ed altri malfattori sono immantinente condannati a morte dall’autorità secolare ancor più ragione vi è affinché gli eretici, appena essi sono condannati per eresia, vengano non solamente scomunicati ma anche messi a morte.” «Per quanto riguarda gli eretici, essi si sono resi colpevoli di un peccato che giustifica che non solo siano espulsi dalla Chiesa con l’interdetto, ma anche che vengano allontanati da questo mondo con la pena di morte”.

Tommaso di Aquino, Summa Theologiae,  Parte 2-2, Domanda 11, Risposta 3:

Please follow and like us:

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *